Nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, un poco fuori dalle mura dell’antico borgo di Visso, tra montagne solitarie, dove l’aria è schietta e dove ognuno si chiama per nome, dal 1974 la Svila produce le sue pizze surgelate. Lo fa con la stessa passione del primo giorno. Seguendo movimenti antichi e lenti, sempre gli stessi, in un posto in cui le ultime tecnologie di derivazione industriale sono state perfettamente integrate alle mani esperte che ogni giorno producono la pizza! Ma questo è solo uno dei tanti momenti che rendono i prodotti di Svila famosi in tutto il mondo.
Ci sono persone che ogni giorno selezionano e controllano tutte le materie prime, come le farine, in modo che l’acqua che sgorga dalle montagne si mescoli con prodotti della sua stessa qualità, creando una biga (così si chiama il primo impasto) che prendendo vita dal lievito di birra riposerà a lungo per una lievitazione di ben 24 ore!
Dopo, la stessa biga viene suddivisa in centinaia di palline di impasto, che lieviteranno ancora un’altra ora prima di essere stese e rifinite a mano, per raggiungere il giusto diametro e la giusta forma. Giusta si, ma mai uguale, perché essere artigianali significa che mai niente è identico e che la forma leggermente irregolare è garanzia di qualità e di gusto! Lo stesso gusto a cui partecipa uno splendido forno a base in pietra, dove tutte le pizze vengono cotte secondo criteri ottimizzati in oltre 40 anni di esperienza. E di questa esperienza se ne sente l’odore buono del forno come quello di una volta. Come quello delle nonne di tanti anni fa.
E poi ci sono altre persone che si occupano del topping (la farcitura), che avviene a crudo, mantenendo così inalterato il sapore. Nella fase immediatamente successiva le pizze si dirigono al tunnel di surgelazione e quindi al packaging. Tutto in tempi rapidissimi, così da preservare fragranze e principi nutritivi sia per il single che la sforna a Milano, sia per la famiglia che la mangia a Los Angeles! Sono 5 i continenti in cui arrivano ogni giorno le specialità di Svila. Centinaia di referenze riconducibili a 10 diverse gamme. E, quindi, ad ognuno la sua passione! Come la tradizionale Mamamia, composta da ricette classiche come la Margherita e da un impasto sottile e croccante. O la Vissana, una linea gourmet che predilige ricette uniche, ispirate da ingredienti DOP o tipici della tradizione culinaria italiana. Oppure direttamente da una ricetta conosciuta già nella Roma antica, la Pinsa Romana, di forma ovale, preparata con una miscela speciale di farine che la rendono soffice dentro e croccante fuori: un trionfo di leggerezza e digeribilità! Per non dimenticare il grande successo della Pizza alla Pala, nel suo formato normale o XL, dove ad una forma innovativa e comoda da cucinare, si uniscono ricette nuove e sfiziose come rucola e pomodorini o salsiccia e patate. E poi la Verace del Golfo, che solo dal nome richiama l’aria di Napoli con quel modo tutto suo di essere pizza: sottile al centro e alta sui bordi. Con la linea Pizza & Salute, invece, Svila vuole proporre una linea salutistica con ingredienti dedicati al cibo funzionale. E per chiudere in bellezza la Linea Foodservice, un mondo di snack dedicati alla ristorazione più creativa.
Decine di prodotti diversi, tutti ottemperanti gli standard qualitativi più alti con certificazioni IFS, BRC, Bio/Organic, Halal e Kosher.
Ecco chi è Svila. Un insieme di persone che fanno da anni solo una cosa: la pizza. E che la fanno così bene che ogni anno nel mondo ci sono 24 milioni di palati soddisfatti che ne mangiano un altro pezzo!
La qualità, come la passione, non conosce confini.
Svila – www.svila.it

Lascia un commento